Peggy Guggenheim: Art Addict di Lisa Immordino Vreeland

SABATO 23 LUGLIO ORE 17.00 - 21.00
DOMENICA 24 LUGLIO ORE 17.00 - 21.00
MARTEDI 25 LUGLIO ORE 17.00 - 21.00
MERCOLEDI 26 LUGLIO ORE 17.00 - 21.00

Erede delle fortune della famiglia Guggenheim, Peggy è stata una figura centrale per il mondo dell'arte contemporanea: non solo collezionista di opere, ma anche di artisti. Peggy Guggenheim: Art Addict è un documentario sulla vita dell'icona dell'arte Peggy Guggenheim, basata sulla sua biografia. nella sua appassionante esistenza ha vissuto appuntamenti segreti, relazioni e matrimoni, e amicizie con personaggi come Samuel Beckett, Max Ernst, Jackson Pollock, Marcel Duchamp. Il film è anche un compendio delle correnti artistiche del ventesimo secolo, mescolate alla vita selvaggia e iconoclasta di una delle donne più potenti della storia dell'arte.

Nannerl - La Sorella di Mozart di René Féret

SABATO 23 LUGLIO ORE 18.30
DOMENICA 24 LUGLIO ORE 18.30
MARTEDI 25 LUGLIO ORE 18.30
MERCOLEDI 26 LUGLIO ORE 18.30

Allʼinizio del 1763, la famiglia Mozart segue e sostiene solo il piccolo prodigio Wolfgang. In realtà, anche la sorella Nannerl è estremamente dotata, ma rimane in ombra rispetto al fratello. Quando la ragazza incontra il delfino di Francia, decide di restare a Parigi e comporre per lui, mentre la famiglia natia si sposta a Londra per seguire la carriera del piccolo pianista. Il futuro re, tuttavia, cambia atteggiamento, dedicandosi sempre più allo sfarzo e alla vita dissennata. La giovane, in crisi, non può far altro che tornare nella famiglia dʼorigine e rimanere in ombra. Storia romanzata della sorella di Mozart, il film mette in luce il dramma di una ragazza divisa tra sogni e famiglia, offrendo uno scorcio veritiero sulla condizione femminile nel Settecento. La regia di Féret è accattivante e lʼautore francese ha voluto coinvolgere la propria famiglia in questo progetto (le due figlie interpretano Nannerl e la figlia del re).

Chuck Norris vs Communism di Ilinca Calugareanu

PROSSIMAMENTE

Nel 1980, sotto il regime di Nicolae Ceauşescu, i romeni soffrirono non solo di uno scarso accesso ai beni esteri, ma di un blackout di informazioni che i burocrati comunisti utilizzarono per garantire la purezza ideologica. Così, a metà del decennio, migliaia di film di Hollywood furono contrabbandati in Romania attraverso un'operazione che raggiunse milioni di persone in tutto il paese. I film furono doppiati da una prima coraggiosa traduttrice la cui voce conquistò tutta la nazione, e diventò un simbolo di libertà. Le storie senza paura di eroi d'azione come Chuck Norris e Jean-Claude Van Damme catturarono l'immaginazione di ogni bambino. Per la prima volta la gente vedeva quello che era stato loro negato: supermercati pieni di cibo, le ultime mode, auto sgargianti e, soprattutto, la libertà. Un documentario sulla magia del Cinema e il suo potere di cambiare la vita delle persone.

Finding Happiness - Vivere la felicità di Ted Nicolaou
con Elisabeth Rohm
USA 2014

MARTEDI 26 LUGLIO ORE 18.00 - 21.30
MERCOLEDI 27 LUGLIO ORE 18.00 - 21.30

Vivere la felicità: un film che ha già avuto notevole successo e riconoscimenti in varie parti del mondo (dal Festival Internazionale del cinema e Trascendenza a Brasilia, all'International Film Festival for Peace in Indonesia e allo Spirit Film Festival a Tel Aviv). Realtà e finzione si intrecciano in una ben riuscita miscela, che ha deliziato e sorpreso il pubblico in varie parti del mondo.

La giornalista Juliet Palmer (Elisabeth Rohm), una reporter specializzata in fatti di cronaca legati alla corruzione, riceve un insolito (e non gradito) incarico dal capo della rivista Profiles: dovrà visitare una comunità spirituale nel nord della California, dove, nel corso dei cinquanta anni della sua esistenza, sono state sviluppate soluzioni alternative ai problemi del mondo. Durante il soggiorno all'Ananda World Brotherhood Village, intervisterà il suo fondatore e incontrerà le persone che hanno fatto una scelta di vita insolita. Con una certa dose di scetticismo e un pizzico di curiosità, Juliet si lancia in un viaggio professionale e al tempo stesso personale, che le aprirà il cuore e le cambierà la vita.

"Vivere la felicità è molto più di un film. E' un documento rivoluzionario che dimostra che la felicità non è un'utopia. Da vedere e rivedere fino a quando non capisci che il protagonista sei tu."

BIGLIETTI

Interi 7,00 €
Ridotti 5,00 €